Tags

, , , , , ,

DI MALTA TANIA Non ho molte parole per descrivermi. Sono di origine lampedusana . Questo per chi non lo sapesse, significa crescere in una sorta di Macondo. Una dimensione isolana, che alimenta ritmi emotivi trasognati; una lettura della realtà romanzata, accompagnata da una personale, spiccata tendenza ad idealizzare tutto e tutti: praticamente le stimmate della disadattata. Da bambina scoprii che attraverso la scrittura, in particolar modo la poesia, riuscivo a mettere ordine al caos di emozioni che mi rendevano schiva, insicura e malinconica. Gli eventi della vita mi portarono in seguito a trasformarmi in una persona totalmente diversa; rigorosa, spigolosa, lontana anni luce dalla bambina fiduciosa e inerme che ero stata. Ricominciai  a scrivere poesie nel 2008, grazie all’insistenza di mia figlia. Diverse poesie sono state inserite in  Antologie e Raccolte. Amo anche scrivere novelle e racconti.

● Alcune poesie scelte:

IRIS

Finirà l’estate
e sarà l’Iris
di passate primavere
a fondere l’oro bruno
di mediterranei amori.

Marchiati
in solchi di sale
memorie
di emozioni che restano.
Verbo
di passioni sognate
dischiuse
agli amori nascenti.

Iris, Iris, Iris,
di dolcezza,
memoria,
occhi neri
e lucidi capelli.

LA TESSITRICE

Udivo alla tua porta
tocchi costanti,
immobile
fissavo le tue mani,
accostare sapienti
fili e colori.

Il tempo,
avvolgente
dondolava lento,
cuore ritmo
e suono del telaio,
carpendo
con maestria
istanti all’eternità.

Tutti i diritti riservati all’autrice

Advertisements