Tags

, , , , , ,

ZANUTTO CARLO  nasce a Tripoli il 5/11/1966. 

Scrive poesie e racconti brevi dai tempi delle superiori.  Nel 2012 cede due testi a Fabio, leader dei Malibù, che diventano  canzoni: “Chiederò” e “Pezzo di cuore”.  

Ad inizio del 2013, con Beppe Borromeo, lavora alla realizzazione della prima raccolta di poesie, autoprodotta, dal titolo  “La mia linea dei seieventicinque” . 

Nel  settembre  2015 esce “Parole su parole”, per Irda Edizioni, raccolta poetica che è il primo volume di una trilogia.

Sposato con Monica e padre di Chiara e Marta.

● Alcune poesie scelte: 

A CHIARA

Hai solo sentito la porta aprirsi,
hai solo sentito chiamare un nome
e hai solo pensato
che fosse il tuo,
hai solo sperato che fosse il tuo
mentre quelle Divise
continuavano a chiamarlo.
E gli uomini buoni
portano le divise;
sono gli Uomini Buoni
che ti chiedono come stai
mentre tu non lo sai
e provi a scusarti come se fosse tua
la colpa di vivere in mezzo ai rifiuti
e ti scusi
perché quelli sono rifiuti e per te è normale,
perché per te è casa,
perché per te è il tuo
vivere.
E gli Uomini Buoni,
Chiara,
aprono le finestre perché fuori c’è il mondo,
perché fuori c’è quel mondo
che non sa mai cosa succede,
che non si interessa,
che non gli importa se per otto anni
non ci sei stata nemmeno per una madre,
e per un fratello
che insieme hanno chiuso quella porta.
E sono le Persone Buone,
ora,
a chiamare il tuo nome
(perché ora lo sai che è il tuo)
forse con una lacrima
forse senza comprendere.
E sono le Persone Buone
che hanno aperto una finestra
e hanno fatto entrare un po di aria
e questo bel sole.

A Chiara,
via Caldieri
Napoli       07/11/14 h 2,08

MONICA

Lascia che il mare s’insinui
tra le pieghe del nostro tempo,
tra il passare delle nostre giornate,
tra il passato e il presente…

Lascia che porti sabbia
tra le nostre mani unite
e tra i nostri abbracci…

Lascia che continui
a non esserci confine
fra il blu del mare
e il blu del cielo,
tra le nostre parole
e il nostro cuore…

Lascia che
ancora il mare s’insinui quando,
ancora,
non ci sarà nulla
a dividere cielo e mare
dalle mie parole
d’amore…

11/07/2014

Tutti i diritti riservati all’autore

Advertisements