Tags

, , , , ,

SCHATZ EVELINA  è nata a Odessa e da tempo vive a Milano. Si è laureata alle Università di Mosca e di Milano in storia dell’arte. Poeta in lingua italiana e lingua russa, artista, saggista, storico e critico dell’arte, giornalista, regista, ricercatrice culturale, interprete parlamentare, suoi saggi sono apparsi in riviste e libri specializzati in Italia e all’estero, in quotidiani in Italia e in Russia, tra cui Corriere della sera; si occupa di teatro e di cinema, di musica e di multimedia, Docente universitario, consulente editoriale con l’accento sull’editoria elettronica; è Vice Presidente del Consorzio Internazionale Capolavori dell’arte (strategie e nuove tecnologie per la cultura, l’educazione e la comunicazione) con sede a Mosca.

E’ autrice di numerosi libri e testi di saggistica, di programmi teatrali e cataloghi d’arte, nonché di libri di poesia pubblicati in Italia e all’Estero.

Ha pubblicato raccolte di poesie tra cui: Facezie o dell’ardore (1976, premio città di Como), Samarcanda o delle cerimonie (1986), Lettere d’inverno (1986), Atlante delle cerimonie (1988, premio Gozzano), Variazioni sul nero (1992), Romanzo autobiografico minimo in 13 capitoli (1992), Lapidi (1993), Tamburi di Sicilia (1993), Catottromanzia ovvero il libro dei riflessi (1993), Per alcuni le stelle (1996), Pathos del nascosto (1996), Inventario della melanconia (1996), Stanze sicule, (1997, in stampa), Edinorog (1997, in russo, in stampa), Evelinae Carmina (1997, in stampa), Hotel Londonskaja (1997 – 1998).

Compositori italiani e russi hanno tradotto in musica molte delle sue poesie e prose poetiche. Ha creato numerosi libri-oggetto e libri d’arte con artisti di rilievo italiani e europei. Dal 1996 lavora su opere plastiche, creando poesie-sculture e icone di nettezza urbana.

A partire dalla Biennale di Venezia nel 1978 ha esposto libri-oggetto, poesia visiva, re-melt e opere concettuali in Italia e all’estero.

Sue opere si trovano nel Museo Literaturnyj e Museo dell’Arte Occidentale e Orientale di Odessa (ex-URSS), alla BAN (Biblioteca Museo dell’Accademia delle Scienze, San Pietroburgo); in collezioni private in Italia, Russia, Ucraina, Giorgia, Estonia, Kazakistan, Uzbekistan, Tadzikistan, Bulgaria, ex-Jugoslavia, Germania, Inghilterra, Francia, Svizzera, USA, Brasile.

Ha collaborato con testate italiane e straniere, tra cui: Corriere della Sera, Delovoi mir (Mosca), Celovek i priroda (rivista di scienze e filosofia di Mosca), Filologica (Università di Parma), Rassegna Sovietica, Slavica, D’ARS, Theatre dell’Europe (Francia), Area, La Mia Casa, Harper’s Bazar, Harper’s Bazar at Home, Vogue, Vogue Casa, Vanity, Prospettive d’Arte, Sipario, Gola, L’Etichetta, OFX, Eurasia (Mosca/Parigi), Zolotoj Vek (Mosca).

● Ospite Speciale della 4° serata del Verseggiando sotto gli astri di Milano intitolata “Eros, Psiche e Persefone” (2016)

Evelina Schatz su YouTube 

Advertisements