Tags

, , , , ,

Parlare di me è sempre un po’ difficile. Sono una persona riservata e discreta,la prima cosa che mi viene in mente se devo parlare di me è che amo l’arte in tutte le sue forme.

Ho cominciato a scrivere a vent’anni poi ho smesso perchè impegnata a viverla la vita,oggi la descrivo con la conoscenza che la mia giovane vita non possedeva, io le chiamo ” Le mie emozioni “.

Ho 58 anni molti dei quali spesi nella ricerca di me stessa, qualche volta mi sono ritrovata e tante volte perduta, ma quasi sempre con consapevolezza, ho cominciato a scrivere a 20 anni per cercare attraverso i miei scritti,le emozioni che la mia giovane età mi trasmetteva dove e come indirizzarle,per anni le ho seguite sempre, anche facendomi male, ma davanti a me era l’unica via percorribile.

Ho ripreso a scrivere 6 anni fa perchè colma di quelle emozioni che mi scoppiavano dentro, raccontano la mia anima e chi l’ha abitata, chi l’ha attraversata senza rendersi conto di quanto male potesse fare,chi l’ha sorseggiata o di chi l’ha bevuta tutta in un fiato….

Sono nata in un piccolo paesino sulla costa siciliana Cerda (PA), ma vivo da più di 30 anni a Milano, posso considerarmi un po’ anche milanese, ho un figlio che è tutta la mia vita.

Sono OSS, lavoro in una struttura per disabili.ed è un lavoro che amo molto, faccio i turni e questo mi lascia poco tempo ma i ” miei ragazzi” sono speciali e mi fanno superare la stanchezza fisica e mentale.

Ho partecipato a diversi readings di poesie ” Verseggiando sotto gli astri di Milano ” dove Wanda Bayslak presta la sua voce e dona la sua emozione ai miei versi, e per questo la ringrazio col cuore.

Non ho ancora pubblicato una mia raccolta, ma spero di farlo presto, ho solo partecipato ad alcune antologie, intanto continuo a scrivere quello che io chiamo ” Il mio incanto interiore “

● Alcune poesie scelte:
 
SAGOME DI SPIRITI FUGACI

Non riesco a ricordare 
riparo migliore
del tuo abbraccio,
non mi sovviene nulla 
di più dolce
delle tue labbra salmastre,
penzolo da un lembo 
del tuo ricordo,
mi sostiene,
mi ci aggrappo
a questo cieco silenzio
colmo di fantasmi nascosti,
ritorna sempre questa malinconia
a baciare l’anima mia,
sagome di spiriti fugaci
sospesi nell’attesa
che il tocco arrivi dentro noi,
sfiorami ancora il cuore
accarezza le parti di me
che ancora fanno male,
attraversa i miei occhi
li riempirò di luce,
incanta il cuore mio
ammalia la mia carne
con il tuo ardore,
lasciami vivere ancora… 
di te 
di noi.

NON SO TORNARE INDIETRO

Le parole si intrecciano
nelle ombre della notte,
ombre misteriose danzano
in questa piazza deserta,
labbra catturano parole
in un arcobaleno di colori,
in melodie dimenticate 
dentro un sogno 
oscurato dalla tua luna lontana,
il silenzio penetra nella mia pelle
mette all’angolo la mia anima ferita,
non so tornare indietro
per paura di soffocare
dopo aver respirato la felicità,
la mia anima bloccata
dentro una bolla di memoria,
il mio corpo accartocciato
giace immobile
a dimenticare il tempo,
a risvegliare notti
per ritrovare albe.

LUOGHI PERSI

Come posso calmare questo vento
che il cuore mi sbatte contro 
questo vetro,
lo lancia a milioni di chilometri da qui,
come posso calmare l’amore
che come onda squarcia il mio petto
nel tentativo di afferrare un po’ del tuo cielo,
lo sguardo vaga, cerca risposte, cerca speranza,
sommersa ed immersa nei tuoi occhi
ho oscurato la mia immagine,
nascosta dentro mille specchi,
come posso riavere quei luoghi persi 
quando ancora li cercavo…

POESIA DI VINCENZA IACUZZO SU YOUTUBE 

Vincenza Iacuzzo 

Wanda Bayslak recita le poesie di Vincenza Iacuzzo

Advertisements